Formazione

L’idea prende forma: il portfolio
Workshop con Laura Manione
17 – 18 marzo 2018

Programma del workshop
Il portfolio, ovvero una raccolta coerente e credibile delle immagini che costituiscono un lavoro o riassumono un percorso professionale di un fotografo, non è un accessorio. È ciò che rappresenta e descrive l’idea che un autore ha della fotografia. Per tale motivo, al pari della fotocamera, è uno strumento indispensabile. Occorre quindi capire quando è il caso di dotarsene, come strutturarlo, dove e in quale maniera presentarlo.
Questo workshop darà la possibilità ai partecipanti di focalizzare alcuni passaggi fondamentali nella costruzione del portfolio fotografico. Dopo una prima parte teorica supportata da esempi e proiezioni, si procederà all’analisi dei lavori presentati dagli iscritti.
La presentazione del portfolio è consigliata ma facoltativa, coloro che non ne posseggono ancora uno, potranno assistere alla lettura dei lavori, interagendo con la docente e gli altri partecipanti.
Il programma del workshop si articolerà in 10 ore distribuite tra sabato 17 marzo, dalle 14 alle 18 e domenica 18 marzo, al mattino dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18.

Contenuti: Introduzione al laboratorio – Cos’è un lavoro fotografico? – Puntare sulle specificità della fotografia – Quale forma far prendere alla propria idea? – Consapevolezza, coerenza e credibilità – Il racconto fotografico e la stesura dello storytelling – Lavorare per sequenze – Mettere in sequenza – Il lavoro ipnotico/ossessivo – Il lavoro evocativo – Il portfolio biografico – Il portfolio “ibrido” – Come presentare, come presentarsi: materiali giusti, parole giuste – Quando, se e perché affidarsi a un curatore.

Destinatari: il workshop è aperto a tutti.

Quota di partecipazione: 140 euro, comprensivi della tessera associativa Feedback

Numero minimo: il workshop si svolgerà con almeno 8 partecipanti.

Date: sabato 17 marzo dalle 14.00 alle 18.00 – domenica 18 marzo dalle 10.00 alle 18.00.

Sede: videoteca comunale Vigor – via Previati 18 Ferrara.

Docente: Laura Manione.

Iscrizioni: compila il nostro form di iscrizione.

La docente Laura Manione – biografia
Nata nel 1968, laureata con lode alla Facoltà di Magistero di Torino con una tesi sperimentale sulla Storia della Fotografia, svolge attività di curatrice ed è direttrice dell’Archivio fotografico “Luciano Giachetti – Fotocronisti Baita” di Vercelli. Ha curato mostre storiche sul lavoro femminile, sulla Resistenza, sulla Ricostruzione e sull’ambiente rurale vercellese, sugli anni Cinquanta e Sessanta e su vari aspetti della storia e del costume. Ha scritto saggi per riviste storiche. Ha tenuto corsi e conferenze per il ministero della Pubblica Istruzione, per il Dams di Torino e per varie istituzioni e scuole pubbliche e private. Ha curato e cura progetti culturali, espositivi ed editoriali di fotografia contemporanea per istituzioni pubbliche e per gallerie private in Italia. In Francia ha collaborato alla curatela di esposizioni di fotografia contemporanea e scritto presentazioni critiche per autori italiani e francesi. Suoi testi di critica sono stati pubblicati su cataloghi in Italia (Piemonte, Emilia-Romagna e Toscana) e in Francia (Lione, Nantes, Bordeaux). Tiene laboratori di cultura fotografica in diverse città italiane.Pubblica articoli di cultura fotografica e storia delle immagini sul suo blog www.lauramanione.it


Laboratorio di Street Photography
  7 marzo – 4 aprile 2018

La street photography è il genere fotografico più diffuso e praticato negli ultimi decenni, perché utilizza un linguaggio moderno e immediato. Seppure tragga origine dalla più complessa fotografia di reportage e documentazione, non presuppone necessariamente una progettazione e uno studio approfondito del soggetto e dell’ambiente. La street rappresenta l’istantanea della vita urbana osservata per strada nella sua quotidianità e nei suoi molteplici aspetti: l’ironia, l’imprevedibilità, la bellezza e la crudeltà…
Non ci sono vere regole o schemi precostituiti da seguire, si lascia al fotografo il massimo spazio per esprimere il proprio stile e la propria creatività.
La strada e la città sono il principale palcoscenico di questa corrente fotografica. Anche se libera da vincoli tecnici o stilistici, la street photography non è un genere fotografico di facile realizzazione, perché costringe il fotografo a muoversi, ad osservare e ad agire velocemente, prevedendo le azioni per catturare i momenti decisivi.

Destinatari: il modulo è aperto a tutti. Sono disponibili un massimo di 25 posti.

Frequenza:  4 lezioni di 2 ore a frequenza settimanale (il mercoledì dalle 21 alle 23), 2 uscite pratiche seguiti dai docenti (il sabato o la domenica da concordare)

Docenti di riferimento: Emanuele Romanelli e Daniele Zappi

[Dettagli]

Per ulteriori informazioni:
fotografia@feedbackvideo.it
347.7203603 – 349.8651913

Per iscriversi:
http://feedbackvideo.it/iscriviti/